Salgono le quotazioni dell’utilitaria più famosa del mondo: Fiat Panda 4×4.

0
86

Per alcuni una semplice utilitaria, per altri una scatola con le ruote, per molti un mito indiscusso. La simpatica utilitaria Fiat, che, è vero, si ispira ad una scatola (parliamo della prima generazione ovviamente) con le sue forme squadrate, era frutto di un design che garantiva molto spazio interno in virtù dei soli 340 cm circa di lunghezza. Non mi dilungo sulle specifiche tecniche sono sicuro che tutti le conosciate, quello che mi ha spinto a parlarne è stato il piacevole stupore nel scoprire che le quotazioni di mercato per lei sono aumentate, in particolare per la versione 4×4.

A dimostrazione di ciò, intorno alla piccola arrampicatrice pullula un mondo attivo di fan ed eventi, ultimo tra cui l’edizione 2017 del Panda Raid che si è svolta dal 4 al 10 marzo tra Madrid e Marrakech, dove 300 equipaggi hanno macinato chilometri e chilometri senza l’impiego di navigatori satellitari, ma, come la tradizione vuole, aiutati soltanto da road book e cartine stradali. Per stilare la classifica finale si tiene conto anche di alcune prove speciali svoltesi durante la settimana del raid e dei passaggi ai controlli orari di cui il percorso era disseminato.

Oggi in europa i SUV vanno per la maggiore, ma quali sono realmente in grado di affrontare percorsi in fuoristrada? Oppure chi di voi rischierebbe di graffiare il paraurti cromato da centinaia di euro fra rocce, fango e rami? La Panda 4×4 può rivelarsi un ottima seconda auto, permetterebbe di divertirsi nel weekend su percorsi alternativi, e se si graffia magari risulta pure più affascinante.

Se la pensate come me, allora un altro sogno si aggiunge alla vostra lista: attraversare deserti, lande ghiacciate e vulcani a bordo di una simpatica ma inarrestabile Fiat Panda 4×4.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here