Mini Cooper e Fiat 500: le storiche che tornano sul mercato più moderne che mai

0
105

Due icone degli anni 60, entrambe hanno motorizzato intere generazioni e sono rimaste impresse nell’immaginario collettivo e degli appassionati: parliamo della Mini Cooper e della nostra amata Fiat 500. Due piccole vetture prese in considerazione ancora oggi, non solo dai fans, ed è sempre più frequente incontrarle sulle nostre strade. Entrambe tornano a far parlare di sé in quanto, anche se in modi diversi, si modernizzano e sono pronte a tornare sul mercato, ma andiamo con ordine.

Dall’Inghilterra arriva la notizia: la storica Mini Cooper tornerà in vendita nelle concessionarie di tutto il Mondo in 100 esemplari, sotto il nome di Mini Cooper Remastered. 

http://www.ultimora.news/IMG/arton3790.jpg

Si tratta di un progetto che nasce dall’idea di David Brown, che ha già lavorato su Jaguar e Aston Martin. La nuova Mini è stata riprogettata mantenendo fedelmente la vettura originale, infatti le dimensioni e il look delle classiche Mini Cooper degli anni 60 sono rimaste intatte. A cambiare è la meccanica, che presenta significativi cambiamenti che migliorano ulteriormente l’esperienza di guida, a partire dal motore, un’unità di 1.275 cc, che eroga una potenza superiore del 50% rispetto all’originale superando i 100 CV. L’assetto vede nuovi pneumatici, che ora sono di maggiori dimensioni e hanno richiesto il montaggio di nuovi codolini per allargare i parafanghi, proprio come sulle Mini da corsa del passato. Anche le ruote sono diverse rispetto all’originale.

All’interno invece troviamo un moderno display che dà accesso all’infotainment con Apple Car Play e Android Auto. Non manca l’attenzione per i dettagli tecnici, alla David Brown Automotive ci tengono: molti elementi in alluminio compongono la moderna plancia (che mantiene il layout originale), alto il livello delle finiture, dal classico volante in legno ai rivestimenti dei sedili in pelle cuciti a mano. Non poteva mancare la fanaleria che, pur con un design retrò anni 60, utilizza la moderna tecnologia LED.

https://s3.amazonaws.com/the-drive-staging/message-editor%2F1491510060564-miniremasteredinteriorgallery.jpg

 

Veniamo ora alla 500 di casa Fiat, quanti di voi stanno pensando di comprarne una restaurata? O ne possiedono una in garage sotto un telo impolverato, ferma da anni? Vi segnaliamo in Italia l’entrata in vigore del Decreto retrofit (D.M.T. n. 219 del 1 dicembre 2015), che stabilisce le regole da seguire nella trasformazione e semplifica la trafila burocratica: ora basta un aggiornamento della carta di circolazione, che quindi rimane quella originale, così come le targhe. Ha permesso all’imprenditore milanese Andrea Garibbo la nascita delle Officine Ruggenti, un laboratorio specializzato in restauri, personalizzazioni e “trapianti di cuore” a macchine più o meno vecchie.
Così una vecchia Fiat 500 può avere una seconda vita trasformandosi in elettrica: il vecchio motore viene “espiantato” (pulito e restituito al proprietario, che può decidere di rivenderlo) e sostituito con uno elettrico che si installa sul gruppo di trasmissione originale. Il prezzo della trasformazione, è di circa 5.900 euro più Iva, cui va aggiunto il costo delle batterie, che dovrebbero garantire un’autonomia di circa 100 km.
https://www.avvenire.it/c/2017/PublishingImages/7a72fec85eb046909384776268e9c382/officine_r_55132554.jpg?width=1024

Un bel modo per combattere l’inquinamento di Milano, infatti l’imprenditore raccontandosi a LA STAMPA dice: “È vero, alcune automobili sono veri capolavori di tecnica che non andrebbero toccati. Ma il mondo è pieno di macchine vecchie che nessuno usa perché hanno mille problemi, o perché le normative non lo permettono più. Il nostro è un grande gesto di amore verso queste auto, e anche verso le città, che finalmente potrebbero vedere le strade ripopolate di grandi icone del design riconvertite all’elettrico”.

Due modi di far rinascere un classico quindi: con la Mini potremmo metterci alla guida della storica auto con prestazioni e confort modernissimi, mentre la 500 diventa elettrica ed ecologica. Purtroppo tutta questa tecnologia si paga, e non poco. Conti alla mano, anche non possedendo una 500, è possibile acquistarne una già convertita, con lavori effettuati non solo nella conversione ma anche sulla scocca, e la “base” parte da 23.500 euro più Iva (dunque poco meno di 29 mila euro). Mentre la Mini Cooper Remastered viene venduta in 2 versioni, la Inspired by Café Racers e la Inspired by Montecarlo, che omaggia la vittoria nel celebre Rally vinto dalla Mini nel 1964. I prezzi partono da 50.000 sterline, circa 58.000 euro, non certo pochi per delle (pur sempre) “piccole”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here