Intervista all’Onorevole Nino Germanà: eletto in Parlamento nelle file di Forza Italia sosterrà a Messina la candidatura di Dino Bramanti con la lista ‘Insieme x Messina’

0
287

Nino Germanà, onorevole alla Camera dei Deputati, per la terza volta in Parlamento nelle file di Forza Italia, sosterrà la candidatura a Sindaco di Messina, di Dino Bramanti, con la lista civica ‘Insieme x Messina’.

Perché Forza Italia ha deciso di sostenere la candidatura di Dino Bramanti?

” Forza Italia ha deciso di sostenere Bramanti perché il suo profilo, è un profilo di garanzia, le sue capacità manageriali sono fondamentali al fine di realizzare un percorso politico-amministrativo di rilancio della città. Ha dimostrato la propria competenza nel campo della sanità, è il candidato che possiede come caratteristiche peculiari credibilità, rispettabilità e autorevolezza. A sostenerlo non è solo Forza Italia, bensì tutto il centrodestra forte e coeso, una coalizione che unita ha dimostrato di vincere sia le elezioni regionali che le politiche. Musumeci ha mostrato di avere a cuore Messina, attraverso la Finanziaria, l’etica istituzionale è stata mostrata dalla giunta in sede di approvazione in Assemblea Regionale, e la maggioranza ha dimostrato unità e previdenza. Il governo Musumeci ha attenzionato la terza città siciliana , in termini di progetti e risorse, con l’appoggio alla candidatura di Bramanti il centrodestra vuole dare lustro a Messina.”

Per quale motivo ha deciso di presentare una sua lista ‘Insieme x Messina’, piuttosto che inserire alcuni candidati nelle liste di Forza Italia?

“Da messinese prima ancora che da parlamentare, e da politico, voglio dare il mio contributo concreto all’amministrazione della città, ciò attraverso candidati coscienti del ruolo fondamentale che ha il Consigliere Comunale e di circoscrizione, e che abbiano come priorità la realizzazione dei punti fondamentali del nostro programma che riteniamo indispensabili. La nostra lista si prefigge come obiettivo il 10% . Sarebbe stato molto più comodo per me inserire la mia quota di candidati nella lista di Forza Italia, ma le richieste di candidatura col nostro gruppo erano davvero tante e non ho voluto preclude a nessuno la possibilità di partecipare alla competizione elettorale. Noi siamo un gruppo, siamo in tanti e non temiamo la competizione, abbiamo cominciato il cammino insieme, abbiamo dimostrato presenza e impegno sociale nel territorio, più di 11mila voti alle Regionali, per questo io voglio collaborare all’amministrazione futura di Messina, con consiglieri capaci di portare avanti il programma.”

Quali sono i punti fondamentali del suo programma?

“Quando ho presentato la lista non mi sono soffermato solo a mostrare i candidati, piuttosto, ho voluto dare ampio spazio al far conoscere la nostra idea di città. Il nostro programma si basa su tre capisaldi fondamentali: IDENTITÀ E CULTURA , PULIZIA E DECORO, VIABILITÀ.
È necessario riscoprire la nostra identità, valorizzare il patrimonio etno antropologico , dobbiamo puntare sulla riqualificazione dei 48 casali storici , mettere in rete i musei e i tanti villaggi con le loro tradizioni.
Messina ha bisogno di essere curata e pulita prima di tutto per poter praticare il turismo. Il degrado in questi cinque anni è salito verso livelli mai visti, improponibili, basta camminare dai villaggi a Viale San Martino, nessuna cura delle strade, del verde, sporcizia ovunque.
È di fondamentale importanza pensare alla viabilità, da qui l’idea, la realizzazione di un progetto, che interessa il collegamento da sud a nord della città estesa su 21km di costa, integrato con il sistema dei trasporti in toto, sarebbe l’ideale: la metropolitana leggera. La Metropolitana dovrebbe andare a collegare l’estremo nord della città (Mortelle) all’ estremo sud (Tremestieri). Durante la presentazione della nostra lista, l’idea progetto è stata illustrata dall’arch. Pasquale la Spina, le caratteristiche dell’infrastruttura sono le seguenti:
sedici fermate, dal centro alla zona sud correrà su ferrovia, da Piazza Castronovo attraverso una galleria, passando la Panoramica raggiungerà Torre Faro.
Viabilità, waterfront e patrimonio artistico sono le mie priorità. Il candidato Bramanti ha fatto da subito il progetto anche suo, mostrando disponibilità’ e consenso.”

Riguardo al Ponte?

“Noi siamo per il Ponte, ma abbiamo la necessità di pensare anche ad altri progetti, per la svolta di Messina, opere aventi similmente la stessa importanza, con tempi di realizzazione minori, i messinesi hanno soprattutto bisogno di risposte concrete a breve termine.”

Avrebbe qualcosa da dire in merito agli attacchi rivolti dagli altri candidati a Bramanti?

“Nelle ultime settimane si è scatenata una lotta di attacchi a Bramanti, più cresce il consenso da parte dei messinesi verso lui, più arrivano maldicenze e menzogne, è divenuto il candidato da abbattere. L’Irccs, tirato in ballo spesse volte, non è parte in causa nell’agone elettorale, in quanto si è autosospeso ormai da settimane. Questi attacchi fanno parte di una concezione politca nella quale non mi riconosco, fare ciò è più semplice di progettare, proporre, e così facendo si rischia di cadere nell’inefficenza e nella mediocrità.”

Cosa pensa riguardo alla ricandidatura del Sindaco uscente Accorinti?

“Accorinti fa già parte del passato non comprendo ancora come non provi vergogna a riproporsi. Balza agli occhi di tutti la condizione di deterioramento in cui si trova Messina, una città sporca 284esima tra tutti i comuni siciliani per la raccolta differenziata per non parlare di tutto il resto. Questi 5 anni frutto della protesta pesaranno sulla città per i prossimi 20anni. Messina non può più permettersi di rischiare , bisogna passare dalla protesta alla proposta e la nostra è certamente la migliore.”

La redazione di ‘Altravoce’ ringrazia l’On. Nino Germanà per la gentilezza e la disponibilità

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa forza di un sorriso- lettera al coraggio
Prossimo articoloLuigi Genovese ‘Ora Messina’ ampi spazi destinati a profili giovani: innovazione, sviluppo,  futuro e concretezza
Pinuccia Granata
Mi definisco determinata, abbastanza estroversa, testarda, con una gran voglia di conoscere ed imparare. Il mio nome è Pinuccia Granata, sono una studentessa e vivo in Sicilia(posto incantevole, dove non manca il sole, il mare e nel quale sono presenti persone solari, disponibili, calorose, insomma con un gran cuore). La passione per il giornalismo mi accompagna da sempre, il mio 'idolo' è Mario Giordano. I temi che seguo con maggior interesse sono politica ed economia. Ho una grande passione per la musica ho suonato per diversi anni il pianoforte e ascolto particolarmente blues, jazz, hard rock funk e musica classica. Amo l'arte in ogni sua forma dalla letteratura alla pittura e via dicendo. Credo fortemente nell'informazione e nella cultura. Adoro la gastronomia, ogni qual volta mi capita di visitare nuove/i città/paesi mi piace degustare prodotti tipici, soprattutto se si tratta di vini. Non ho sogni nel cassetto, non sono una sognatrice, ho degli obiettivi e spero di raggiungerli attraverso impegno e dedizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here