Si dice “ha piovuto” o “è piovuto”?

0
78

Quante volte ci siamo soffermati a pensare se il verbo piovere volesse l’ausiliare essere avere?

Ve lo diciamo chiaramente: al giorno d’oggi entrambe le formule sono accettate.

Per cui si può dire, senza tema di essere corretti, “è piovuto” oppure “ha piovuto”. Naturalmente però un tempo non era così. Per i verbi meteorologici infatti era buona prassi usare l’ausiliare essere (“è piovuto”, “è nevicato”, “è diluviato”, ecc.) ma col passare del tempo ha preso piede anche la forma contenente l’ausiliare avere, all’inizio forma più colloquiale, in seguito usatissima e di conseguenza accettata anche dall’Accademia della Crusca: “il verbo piovere è indicato nella maggior parte dei dizionari come difettivo e, nell’uso intransitivo impersonale, cioè quando ha il significato di ‘cadere della pioggia dal cielo’, può formare i tempi composti sia con l’ausiliare essere che con avere (es. “ieri è piovuto tutto il giorno” o “ieri ha piovuto tutto il giorno).” 

Ciò ovviamente non vale per tutti gli altri casi. Quindi, mi raccomando, non scrivete “hanno piovute molte critiche”. Qualcuno potrebbe fulminarvi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here