Perché si dice Ciao?

0
68
Fonte: www.trevisotoday.it

Ciao amici, vi siete mai chiesti perché si dice “ciao”?
Se non vi siete mai posti questa domanda, ci pensiamo noi ad insinuare il dubbio!

“Ciao” è entrato nella lingua italiana solo nel corso del Novecento. Deriva infatti dal veneziano s’ciao, proveniente dal tardolatino sclavus, traducibile come “sono suo schiavo“. Si trattava di un saluto assolutamente reverenziale, usato molto nelle commedie di Carlo Goldoni nelle quali viene pronunciato con sufficienza da nobili altezzosi e cicisbei.

Nonostante ciò, a partire dall’Ottocento si diffuse come saluto informale dapprima in Lombardia, dove venne alterato assumendo la forma “ciao“. Nello stesso periodo cominciò a penetrare nella lingua italiana, tanto che nel suo Dizionario della lingua italiana Niccolò Tommaseo constatava – con un certo rammarico – come anche in Toscana qualcuno cominciasse ad usare la formula “vi sono schiavo”.

Fu tuttavia la forma lombardizzata “ciao” a fare fortuna e nel secolo successivo si diffuse in tutta la Penisola.

Un’etimologia analoga ha il saluto informale servus diffuso nell’Europa centrale. Inoltre in tutta Europa, a causa dell’immigrazione italiana, sono usate delle varianti di ciao sia come saluto d’incontro che di commiato.

Beh che altro dirvi… CIAO!

 

Fonte:Wikipedia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here