Come tagliare la cipolla senza piangere

0
58
http://www.italianfishingtv.it/non-piangere-metti-gli-occhiali/

A chi non è mai capitato di ritrovarsi in un mare di lacrime quando si tagliano le cipolla?

Ma perché la cipolla fa piangere? Quando vengono affettate, le cipolle rilasciano una sostanza che irrita gli occhi e il nostro corpo, per difendersi, comincia a farli lacrimare. In più quando le lacrime e la sostanza irritante della cipolla si “incontrano”, generano dell’acido solforico e il risultato è che gli occhi bruciano ancora di più. Ecco allora qualche trucchetto per evitare questo fastidio.

1. Accorgimenti generali
Per evitare di irritare i vostri occhi mentre tagliate una cipolla, cercate di tenervi a distanza dal prodotto e soprattutto ricordatevi di non toccarvi gli occhi dopo averla toccata.

2. Indossate gli occhiali
Se portate gli occhiali abitualmente, indossateli anche per tagliare le cipolle: le lenti faranno da ostacolo tra la cipolla e gli occhi e vi proteggeranno un po’ dal bruciore.

3. Affettatela sotto l’acqua
Il miglior metodo per evitare di piangere è quello di tagliarla (dopo averla sbucciata) sotto l’acqua corrente. In questo modo, la sostanza urticante verrà letteralmente sciacquata via e i vostri occhi non si irriteranno.

4. Bagnare con l’acqua la lama del coltello
Non appena sentite bruciare gli occhi, sciacquate il coltello sotto l’acqua. In questo modo, eliminerete parte delle sostanze nocive e soffrirete di meno.

5. Fatelo in fretta
Affettate la cipolla in poco tempo, così eviterete che la sostanza irritante vi bruci gli occhi.

6. Mettete la cipolla in freezer
Prima di affettarla, mettete la cipolla in freezer: in questo modo il gas urticante verrà rilasciato più lentamente.

7. Usate l’aceto
Preparate una ciotola con acqua e un goccio di aceto. Immergete la cipolla senza pelle e divisa a metà e lasciatela in infusione per una decina di minuti. Poi cominciate a tagliarla.

 

Ora non vi resta che provare!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here