http://tuttosu.virgilio.it/tutto-su/Eclissi-solare.html

Secondo Wikipedia, correva l’anno 648 a.C. del giorno 6 aprile quando i greci registrarono la prima eclissi solare.

Ma cos’è un’eclissi? Comunemente, si definisce eclissi un fenomeno ottico che si verifica quando Sole, Luna e Terra sono allineati in questo ordine (eclissi solare) oppure quando l’ombra della Terra oscura completamente o in parte la Luna (eclissi lunare).

Nel corso dei secoli, questo fenomeno è stato oggetto di curiosità e superstizione da parte dei diversi popoli, vediamo cosa ne pensavano gli “antichi”.

  • I guerrieri pagani, se vedevano la notte prima della battaglia un’eclissi, di comune accordo con l’avversario rinviavano il combattimento e si mettevano tutti insieme a ululare in direzione della Luna, per spaventare il nero Essere mostruoso che la stava “divorando”.
  • Persiani credevano che l’eclissi fosse una punizione divina nei confronti degli uomini che compivano gesta malvagie. Erano convinti che gli dei chiudessero il sole o la luna in una specie tubo, lasciando gli umani nel buio più completo in compagnia dei loro rimorsi ed incubi.
  • I Maya non avevano affatto paura delle eclissi e sapevano predirle con estrema precisione.
  • Nel Medioevo i contadini erano convinti che le eclissi fossero causate da certe parole magiche pronunciate da streghe cattive; queste parole avevano il potere di “ipnotizzare” la Luna, obbligandola ad avvicinarsi alla terra per deporre una sorta di rugiada schiumosa sulle erbe che poi sarebbero servite alle fattucchiere per compiere ogni sorta di nefandi sortilegi. Nel caso dell’eclissi solare invece, il Sole avvicinandosi alla terra, avrebbe bruciato non solo piante e coltivazioni, ma anche il cervello degli uomini facendoli diventare matti.Quindi, per impedire che la Luna o il Sole udissero le parole “stregate”, all’inizio delle eclissi tutti gli abitanti dei villaggi si mettevano a correre sui campi facendo un fracasso infernale con ogni mezzo a loro disposizione.
  • Nel 1504 Cristoforo Colombo, il quale sapeva da testi scientifici che ci sarebbe stata un’eclissi lunare, la sfruttò per ottenere l’aiuto degli Indios della Giamaica: fece finta di pregare Dio dicendo più o meno “Fai vedere a questi oscuri selvaggi quanto sei potente: oscura la Luna!”.
    Quando l’eclissi si manifestò, Colombo convinse i giamaicani ad aiutarlo.
  • Ritorniamo in patria: per i napoletani, le eclissi di Luna (e solo di Luna) devono essere guardate all’aperto e a viso nudo, e per scaramanzia, il giorno dopo bisognerà correre alla prima ricevitoria del Lotto a giocare il numero 70.

E a voi che effetto fanno le eclissi?

 

Fonte: www.placidasignora.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here