5 cibi che gonfiano la pancia a tua insaputa

0
153

I cibi che gonfiano la pancia non sono solo quelli demonizzati giustamente da dietologi e nutrizionisti, come i cibi molto grassi e i latticini: tanti se ne nascondono anche tra gli alimenti che consideriamo (ed effettivamente sono) sani. Scopriamo quali sono e gli accorgimenti per mangiarli senza conseguenze spiacevoli:

1. Legumi: Immancabili protagonisti d.i ogni dieta che si rispetti, legumi come lenticchie e fagioli secchi, ricchissimi di proprietà nutritive, sono anche fonte di fibre che spesso causano la formazione di gas nel tratto digestivo.

2. Broccoli: deliziosi e ottimi alleati del dimagrimento, i broccoli sono tra le verdure più incriminate quando si parla di pancia gonfia. Questi contengono dei composti simili a quelli dei fagioli e quando entrano in contatto con i batteri buoni dell’intestino, il risultato sarà unadistensione addominale, accompagnata da gonfiore e malessere.

3. Dolcificanti: spesso protagonisti delle diete dimagranti in quanto praticamente privi di calorie, i dolcificanti sono in realtà nemici giurati della pancia piatta. Sorbitolo, mannitolo e xilitolo sono le sostanze che causano il gonfiore, spesso contenute addirittura in chewingum e caramelle senza zucchero.

4. Cereali integrali: anche qui, ci troviamo di fronte ad un tipo di cibo praticamente onnisciente nelle diete dimagranti. Ma attenzione: sono alimenti molto sani ma ricchissimi di fibre, quindi spesso causa di formazione di gas che può causare fastidiosi malesseri.

5. Mele: frutto piacevole e pratico da portare in giro, la mela può rivelarsi particolarmente fastidiosa, soprattutto per gli organismi più sensibili. Il gonfiore che spesso provoca è dovuto all’alto contenuto di fibre solubili, nonostante sia un frutto povero di calorie.

È bene precisare che quelli contenuti in questa lista sono sì cibi che gonfiano la pancia, ma anche ricchi di proprietà nutritive e molto sani, indispensabili per chi segue una dieta dimagrante o per chi vuole mantenere un’alimentazione sana.

Semplicemente, è necessario mangiarli con qualche accorgimento, per evitare che provochino questo fastidioso malessere. I consigli più utili sono quello di mangiare lentamente, evitare di incamerare troppa aria durante la masticazione (ad esempio, chiacchierando) e, infine, aumentare gradualmente le porzioni di questi alimenti, in modo tale da far abituare l’intestino alla loro digestione.

 

Fonte: Curiosito

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here